page-header

Young Factory

Progetti dedicati alle persone con disturbi dello spettro autistico

inclusione, socializzazione, riduzione dei comportamenti problemaYoung Factory: un progetto di integrazione e inclusione sociale per persone con Disturbi dello Spettro Autistico e Disturbi del Comportamento

Obiettivi: 

accogliere e coinvolgere persone con Disturbi dello Spettro Autistico e Disturbi del Comportamento in attività diurne all’interno di contesti protetti, con l’obiettivo di favorire l’integrazione e l’inclusione sociale. Supportare direttamente le persone con DSA e le loro famiglie che non sono in grado di provvedere alla cura, all’assistenza e ai bisogni educativi. Collaborare con i servizi sociali di riferimento per identificare e rispondere ai diversi bisogni delle persone con DSA.

Attività:attività di acquaticità, attività diurne personalizzate

il progetto si svolge presso il Centro di Castell’Aicardi, offrendo un ambiente sicuro e stimolante per lo svolgimento di attività diurne personalizzate. Valutazione e monitoraggio individualizzati: sono utilizzati strumenti validati e misurabili per valutare i bisogni individuali e monitorare i progressi nel tempo. Percorsi educativi personalizzati: sono sviluppati percorsi personalizzati con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita e promuovere l’autonomia. 

Interventi mirati per ridurre i comportamenti problema: 

sono implementati interventi specifici per ridurre i comportamenti problema, promuovere la sicurezza e favorire la gestione emotiva. Formazione continua per il personale: gli educatori che si dedicano al progetto Young Factory ricevono una formazione continua per garantire competenze aggiornate.

Benefici:inclusione e partecipazione, supporto alle famiglie

miglioramento della qualità della vita per le persone con DSA e le loro famiglie.  Sviluppo di autonomie e competenze per favorire l’integrazione sociale e lavorativa.  Riduzione dei comportamenti problema  e promozione di relazioni positive.  Supporto alle famiglie nella cura e gestione dei propri figli.  Creazione di una rete di collaborazione tra i servizi coinvolti per una presa in carico più efficace.

Modello di intervento:

il progetto Young Factory si propone come un modello di intervento innovativo per l’integrazione sociale delle persone con DSA. Il progetto si basa su un approccio centrato sulla persona che valorizza le potenzialità individuali e promuove l’autodeterminazione.

Coinvolgimento delle famiglie:

il progetto Young Factory pone particolare attenzione al coinvolgimento attivo delle famiglie nel percorso di crescita e sviluppo dei propri figli. Le famiglie sono coinvolte nella definizione degli obiettivi educativi, nella valutazione dei progressi e nella scelta degli interventi più adatti.

Collaborazione con i servizi: benessere emotivo, integrazione sociale, attività fisica, modelli di intervento innovativi

il progetto Young Factory si propone di collaborare con i servizi sociali, sanitari ed educativi per garantire una presa in carico globale e integrata delle persone con DSA.